CBD per affrontare l’ansia: come funziona?

L’ansia, gli attacchi di panico o più in generale lo stress sono uno dei disturbi più comuni. Difficili da contrastare e trattare, i loro sintomi appaiono a qualsiasi età, in contesti che possono essere particolarmente vari: shock emotivo, burnout, stress sul lavoro, ansia naturale…..

Da diversi mesi ormai, una sostanza ne fa parlare per le sue proprietà antistress e rilassanti: il CBD. Scoperta di questo fenomeno controverso, ma che sta guadagnando sempre più seguaci.

CBD per Cannabidiolo

Prima di andare oltre, ricordiamo che il CBD, che quindi significa Cannabidiolo, è una delle sostanze attive naturalmente contenute nel fiore di cannabis. A differenza del THC, la CBD non è vietata dalla legge in Francia. In molti altri paesi, è la base per le tecniche terapeutiche legate alla cannabis.

Nonostante tutto, CBD ha faticato a trovare il suo posto, ed è solo negli ultimi mesi che ha fatto un notevole passo avanti in Francia, per le sue varie proprietà, che dettaglieremo.

Varie proprietà che si rivolgono a molti disturbi

Una delle particolarità della CBD è la diversità delle sue proprietà! Conosciuto come antidolorifico e antinfiammatorio, il CBD ha anche un impatto sui disturbi del sonno, disturbi gastrici e intestinali e aiuta anche alcune persone con malattie gravi, in sostituzione di farmaci più aggressivi e chimici.

Per quanto riguarda l’ansia, lo stress e gli attacchi di panico, i loro effetti ansiolitici sono riconosciuti da molti consumatori. Ma come si consuma comunque il CBD? Come avrete capito, non si tratta di fumare una piccola giuntura, siamo lontani dai soliti a-priori associati al consumo di cannabis.

Come si usa il CBD?

Il CBD, che è venduto principalmente in un negozio CBD per la Francia, è disponibile in varie forme. In un primo momento, la sua forma più classica, ma anche la più naturale, rimane il fiore stesso, che viene utilizzato per l’infusione.

Allo stesso modo, il CBD è venduto direttamente sotto forma di una varietà di prodotti alimentari, dai più classici ai più originali: biscotti, bevande e persino gomme da masticare!

Per i vaporizzatori, il CBD è venduto anche come liquido vaporizzante con diverse concentrazioni di CBD, a seconda dell’intensità desiderata. Infine, un’ultima forma, più pura, si sta sviluppando sempre di più. Questo è l’olio CBD, che può essere mescolato con una bevanda o diluito in una tisana o una tisana.

Come si vede, il CBD viene quindi consumato in modi diversi, a seconda dei gusti e delle esigenze di ognuno!